L’onda perfetta

Come ottenere i capelli ondulati perfetti

Qualche giorno fa abbiamo parlato delle tante varianti di capelli mossi, tante quasi quanto le onde del mare. Ma non vi ho svelato abbastanza trucchetti, e dunque eccoci con una piccola guida per creare onde perfette e resistenti.
Le regole da seguire sono poche ma essenziali: affidarsi ai prodotti giusti, e non strapazzare troppo i capelli. Nessuna piega vale tanto da rovinare la salute delle nostre chiome!

Il primo prodotto da utilizzare è uno spray che protegga il capello, dalla radice fino alle punte, dall’inevitabile stress della piega, anche se contiamo di non abusare di spazzola e phon.
Ora che siamo sufficientemente corazzate, procediamo alla piega vera e propria: sono tantissimi i metodi possibili, per mani più esperte o per totali principianti che rischiano di creare nuvole disordinate di capelli in cui sono intrappolate decine di bigodini. Per procedere con ordine senza ingarbugliare la chioma ancor prima di iniziare, l’ideale è dividerla in ciocche: sezioniamo prima due grandi ciocche, e poi suddividiamo ciascuna di esse in due ulteriori ciocche. Quante? Questo varia in base al volume dei capelli di ognuna e a quanto larghe vogliamo siano le nostre onde, dal momento che lavoreremo ogni ciocca singolarmente, e dunque più ne avremo separate, più il risultato tenderà al riccio.

Quale strumento usare, dunque? Le opzioni sono tante: il classico bigodino (in una versione con un diametro più ampio di quello utilizzato per i ricci veri e propri), oppure la cara vecchia coppia spazzola e phon; anche in questo caso, il diametro della spazzola tonda determinerà la forma delle onde. Ricordiamoci di utilizzare un beccuccio sul phon per indirizzare meglio il calore e di non avvicinarlo mai troppo ai capelli: ci sembra di fare più in fretta, ma li roviniamo inesorabilmente!
Per le vere appassionate, invece, esistono in commercio apparecchi specificamente dedicati alla piega ondulata: non solo il classico ferro arricciacapelli, ma tra i più recenti ritrovati per l’haircare c’è proprio ciò che fa al caso nostro; sembra un normale asciugacapelli, ma è dotato di un piccolo serbatoio nel quale infilare una ciocca che verrà così travolta da un vero e proprio “mini-tornado” di aria calda, che farà in modo che – arrotolandosi su se stessa – assuma la forma di un boccolo che apriremo poi con le dita per creare un perfetto mosso.

Qualunque sia la tecnica che decidiamo di scegliere, per un risultato più duraturo e per poter lavorare i capelli in maniera più ordinata, teniamo arrotolate sulla testa le ciocche già trattate (usando delle forcine) finché non abbiamo finito; dopodiché sciogliamole, passiamo su tutta la testa un velo leggero di lacca o di spray fissante, e poi apriamo le ciocche passando delicatamente le dita tra i capelli. Per un risultato extra-volume, effettuiamo quest’ultimo passaggio stando a testa in giù. Et voilà: onde perfette, resistenti, e totalmente fai da te!